Happy anniversary

Come ormai da tradizione, il 4 luglio è il giorno dedicato all’anniversario della Fiat 500, nata esattamente in questo giorno del 1957.

“Buon anniversario alla vettura più amata in Europa e in Italia . Con 6 milioni di unità vendute nella storia e oltre 2 milioni con il modello rinnovato nel 2007, la Fiat 500 è leader europeo nel segmento delle city car ed è da 2 anni la vettura FCA più venduta. Tutto questo dimostra chiaramente quanto sia forte l’affetto della gente per la nostra 500”

As is now tradition, July 4th is the day dedicated to the anniversary of the Fiat 500, born exactly on this day in 1957.

“Happy anniversary to the most beloved car in Europe and in Italy. With 6 million units sold in history and over 2 million with the model renewed in 2007, the Fiat 500 is the European leader in the city car segment and has been the car for 2 years Best-selling FCA. This clearly shows how strong people’s affection for our 500 is.

Comme le veut la tradition, le 4 juillet est la journée consacrée à l’anniversaire de la Fiat 500, née exactement ce jour-là en 1957.

“Joyeux anniversaire à la voiture la plus aimée en Europe et en Italie. Avec 6 millions d’unités vendues dans l’histoire et plus de 2 millions avec le modèle renouvelé en 2007, la Fiat 500 est le leader européen du segment des citadines et la voiture depuis 2 ans Best-seller FCA, ce qui montre bien à quel point l’affection des gens pour nos 500 est forte.

Romano Pisciotti like

Scarcerazione della capitana

 

Scarcerazione Rackete, furibondo l’Ammiraglio De Felice: “Occorre inserire diritto della navigazione nei concorsi per magistrati”
E’ stato comandante MariSicilia dopo aver  comandato svariate navi da guerra. Contrammiraglio dal 2010 è stato anche Direttore del Centro Innovazione della Difesa, Coordinatore Nazionale e Presidente del Comitato Interforze dei Centri di Eccellenza nazionali e accreditati presso la NATO. Nel 2014 è stato assegnato allo Stato Maggiore Marina Reparto Piani, Operazioni e Strategia Marittima. Oggi alto ufficiale della riserva della Marina si può permettere di parlare fuori dai denti e consegna a primatonazionale.it tutta la sua indignazione  per la scarcerazione di Carola Rackete decisa dalla magistratura agrigentina (leggi qui la decisione del magistrato).

“Le motovedette della Guardia di Finanza sono navi militari a tutti gli effetti – dice – essendo iscritte nel ruolo speciale naviglio militare“

 

Scarcerazione Rackete, furibondo l’Ammiraglio De Felice: “Occorre inserire diritto della navigazione nei concorsi per magistrati”

Romano Pisciotti condivide

Classic cars

ItEng.version Classic cars Romano Pisciotti
It:Eng.version

The term “classic car” is usually used to describe vehicles over 30 years old. Vintage cars are therefore not only well-kept collector’s items, but also vehicles whose appearance well reflects age.

For many car enthusiasts the real charm of vintage cars lies in the restoration. Around the world, vintage car shows are organized where enthusiasts can exhibit their own. In German we speak of “oldtimer”, but of the English-speaking countries this expression is not used. In the English-speaking countries for vintage cars the terms “classic car”, “vintage car” or “veteran car” are used. Even in German-speaking countries we often speak “Veteran” as a synonym for vintage cars ..

L’espressione “auto d’epoca” viene di solito utilizzata per descrivere veicoli che hanno più di 30 anni. Auto d’epoca non sono quindi solamente pezzi da collezione ben curati, ma anche veicoli il cui aspetto ben rispecchia l’età.

Per molti appassionati di auto il vero fascino delle auto d’epoca sta nel restauro. In tutto il mondo vengono organizzate mostre di auto d’epoca dove gli appassionati possono esporre la propria. In tedesco si parla di “oldtimer”, ma dei paesi di lingua inglese tale espressione non viene usata. Nei paesi anglofoni per auto d’epoca vengono utilizzate le espressioni “classic car”, “vintage car” o “veteran car”. Anche nei paesi di lingua tedesca si parla spesso si “Veteran” come sinonimo di auto d’epoca..

Auto vintage Classic cars Romano Pisciotti
Auto vintage

Romano Pisciotti

Romano Z4 Classic cars Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

Exceptional transports

​​​

Exceptional transports
On and off road
In tractor configuration, the new Trakker has all the features of sturdiness and set-up necessary for exceptional transport on the road and off-road.

Trasporti eccezionali

​Su strada e fuori strada

In configurazione trattore, Nuovo Trakker ha tutte le caratteristiche di robustezza e allestibilità necessarie per i trasporti eccezionali su strada e fuori strada.

Romano Pisciotti

Motor Parts Industry

cnk Exceptional transports Romano Pisciotti

Official Dealer in Nigeria

MPI Nigeria Lagos 1024x284 Exceptional transports Romano Pisciotti
MPI (Nigeria-Lagos)

Ponte Morandi: exposive demolition

La diretta video della demolizione controllata con esplosivo delle pile 10 e 11 del Ponte Morandi di Genova. “E’ andato tutto come da programma”, ha detto il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione del viadotto, Marco Bucci, dopo la demolizione delle pile 10 e 11.  Dal punto di vista tecnico la procedura è stata rispettata al 100 per cento. Siamo in linea con il piano”.

The direct video of the explosive demolition of the 10 and 11 piles of the Ponte Morandi of Genoa. “Everything went as planned,” said the mayor of Genoa and commissioner for the reconstruction of the viaduct, Marco Bucci, after the demolition of piles 10 and 11.  From a technical point of view the procedure was 100% respected. We are in line with the plan “.

Romano Pisciotti: il Ponte Morandi non c’è più !

Ponte Morandi Ponte Morandi: exposive demolition Romano Pisciotti
Ponte Morandi

SKIWAYTRAM

The tram was originally going to be called the “Skyway” but when they ran into copyright problems they changed it to “Skiway” (the tram buses were also nicknamed “cloudliners” AND “flying buses”). The tramway was promoted as the longest and largest in the world and the first of its type ever to be constructed. The tram cars were actually converted city buses and they each seated 36 people, with room for 14 more to stand. The tram did not operate like other trams did. The buses each had two 185-horsepower gas engines.

A December 9, 1973 retrospective in the Oregonian described the mechanism:

Most mountain tramways are pulled by a moving cable. Not this one. The cars were suspended by sheaves from the 1.5-inch suspension cables. Two 1.75-inch cables wound around three-foot drive sheaves on the sides of the car. The cars pulled themselves up the mountain on the traction cables which were anchored at both ends.

Romano Pisciotti: crazy !!!

Romano 150x150 SKIWAYTRAM Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

Exports, Italian records

ItEng.version Exports, Italian records Romano Pisciotti
It:Eng.version

I primi posti che l’Italia possiede nell’export mondiale spaziano dalle macchine e dalle tecnologie per l’agricoltura e il tabacco ai prodotti alimentari e alle bevande (in cui primeggiamo a livello mondiale nell’export di pasta, derivati del pomodoro, insaccati, caffè torrefatto, vermut, aceti, mentre nei vini abbiamo un secondo posto di peso) sino a molti tipi di macchine per l’industria alimentare. I nostri primati proseguono nella moda (con molti prodotti del tessile-abbigliamento, della pelletteria, delle calzature, dell’occhialeria, della componentistica di questi settori e dei relativi macchinari industriali). Ed abbiamo molti primi posti anche nell’export mondiale di beni d’arredo per la casa, la cucina e l’ufficio nonché nei materiali e nei prodotti meccanici per il sollevamento e l’edilizia (su tutti i rubinetti e le valvole). L’Italia, inoltre, possiede molti primati nell’export mondiale di prodotti dell’industria della carta , nonché di prodotti dell’industria metallurgica (dai tubi in ferro e acciaio ai lavori in alluminio) ed ha primati importanti anche nelle tecnologie della metallurgia, nelle tecnologie del caldo e del freddo (attrezzature frigorifere per il commercio), nonché nelle macchine per lavorare il legno e i minerali non metalliferi come le pietre ornamentali e le ceramiche. Siamo primi esportatori mondiali anche di diverse tipologie di prodotti in metallo, di macchinari speciali della meccanica hi-tech (tra cui le macchine per imballaggio, vari tipi di macchine per lavorare i metalli e le materie plastiche). Deteniamo primati anche nell’export di beni per il divertimento e lo sport (dagli yacht ai fucili da caccia, sino a beni più di “nicchia” come le selle per bicicletta).

 

export Exports, Italian records Romano Pisciotti
export

The first places that Italy has in world exports range from machines and technologies for agriculture and tobacco to food products and beverages (in which we excel worldwide in the export of pasta, tomato derivatives, sausages, roasted coffee, vermouth, vinegars, while in wines we have a second place in weight) up to many types of machines for the food industry. Our records continue in fashion (with many textile-clothing products, leather goods, footwear, eyewear, components in these sectors and related industrial machinery). And we also have many first places in the world of home goods, kitchen and office exports as well as in materials and mechanical products for lifting and construction (on all taps and valves). Furthermore, Italy has many firsts in the world export of paper industry products, as well as products from the metallurgical industry (from iron and steel pipes to aluminum works) and has important primates also in metallurgy technologies. in hot and cold technologies (refrigeration equipment for trade), as well as in machines for working wood and non-metallic minerals such as ornamental stones and ceramics. We are also the world’s leading exporters of various types of metal products, special machinery of hi-tech mechanics (including packaging machines, various types of machines for working metals and plastics). We also hold records in the export of goods for fun and sport (from yachts to hunting rifles, to more than “niche” goods like bicycle saddles).

Info Sole 24Ore

Presented by Roano Pisciotti

Romano 300x200 Exports, Italian records Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

Crisis cartel

ItEng.version Crisis cartel Romano Pisciotti
It:Eng.version

 

La recessione è potenzialmente ostile alla politica della concorrenza

“The recession is potentially hostile to competition policy”

J.FINGLETON

L’esperienza della Grande Depressione negli Stati Uniti mostra segnali contraddittori, che vanno dalla sospensione al rafforzamento della politica antitrust.

Fino alla crisi attuale, il diritto antitrust europeo non ha dovuto affrontare recessioni gravi, ma solo crisi settoriali o congiunture negative di limitata entità.

La crisi attuale ha investito gli ordinamenti dei paesi capitalistici in una fase storica in cui le norme antitrust, pur scontando le perenni incertezze nell’individuazione dei principi ispiratori, si trovavano in una fase di allentamento applicativo evidente, in un quadro ideologico iperliberistico; a ciò si aggiunga che la modernizzazione del diritto antitrust comunitario, entrata in vigore nel 2003, è figlia di un periodo di grande sviluppo e di prevalente ideologia neoliberista, e non si pone neanche il problema della possibile sopravvivenza della figura del “cartello di crisi”, senza considerare che una procedura di self- assessment può essere una soluzione razionale ed efficiente se attuata da imprese efficienti e prospere, mentre si presenta molto meno credibile se attuata da imprese che si trovano in condizioni di emergenza o di vera e propria crisi strutturale di settore. La grave crisi finanziaria mondiale, apertasi nell’autunno del 2008, ha creato un clima di emergenza, nel quale alcuni stati membri hanno pensato di dovere immediatamente intervenire, in primo luogo per il salvataggio di banche in difficoltà.

The experience of the Great Depression in the United States shows contradictory signals, ranging from suspension to strengthening antitrust policy.
Until the current crisis, the European antitrust law has not had to face serious recessions, but only sectoral crises or limited negative conjunctures.
The current crisis has invested the laws of the capitalist countries in a historical phase in which the antitrust norms, while discounting the perennial uncertainties in the identification of the inspiring principles, found themselves in a phase of evident application loosening, in a hyperliberistic ideological framework; in addition to this, the modernization of the EU antitrust law, which came into force in 2003, is the result of a period of great development and prevailing neoliberal ideology, and there is not even the problem of the possible survival of the figure of the “crisis cartel” , without considering that a self-assessment procedure can be a rational and efficient solution if implemented by efficient and prosperous companies, while it is much less credible if implemented by companies that are in an emergency or real structural crisis than sector. The severe global financial crisis, which began in the fall of 2008, created an emergency climate, in which some member states thought they would have to intervene immediately, primarily for the rescue of troubled banks.

 

Antitrust seems to be a luxury that the country cannot afford in any crisis

“L’antitrust sembra essere un lusso che il paese non può permettersi in nessuna crisi”

 

Schermata 2019 06 16 alle 18.16.04 150x122 Crisis cartel Romano Pisciotti
Pisciotti antitrust

 

Presented by Romano Pisciotti