Il titolo Tesla?

Il titolo Tesla? Si sgonfierà non appena, superata crisi causata dal coronavirus, i tassi di interesse torneranno a crescere.

È l’opinione di Per Lekander, gestore del fondo di Lansdowne Partners, che in un’intervista alla CNBC, ha detto di aspettarsi per quest’anno un ritorno di interesse verso i gruppi storici dell’industria automobilistica.

Lekander punta in particolare sulla casa automobilistica tedesca Volkswagen, che ha un valore di 141 miliardi di dollari. Valore che si confronta con i 680 miliardi circa di Tesla.

Di parere opposto è Dan Ives, analista di Wedbush, secondo cui, dopo un inizio anno instabile, le azioni del gruppo fondato da Elon Musk torneranno a correre.

Tuttavia, il 2021 non è iniziato bene. A gennaio, la società ha comunicato utili sotto le attese per il quarto trimestre e l’andamento del titolo ha iniziato a scricchiolare. Da gennaio le perdite sono state del 7% circa con il titolo che ora viaggia intorno ai 670 dollari per azione.

elon Il titolo Tesla? Romano Pisciotti

https://www.wallstreetitalia.com/tesla-bolla-pronta-a-sgonfiarsi-analisti-divisi/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:%20Wall%20Street%20Italia&utm_content=tesla-bolla-pronta-a-sgonfiarsi-analisti-divisi

Presentato da Romano Pisciotti

Ricchezza senza freni

Jeff Bezos: primo a superare la soglia dei 200 miliardi

La ricchezza fondatore di Amazon, già l’uomo più ricco del mondo dal 2017, continua a segnare nuovi record, grazie all’aumento vertiginoso del valore delle azioni del colosso dell’ecommerce (+25% negli ultimi tre mesi, +86% da inizio anno).

Risultato finale. La ricchezza del CEO di Amazon ha sfondato il tetto del 200 miliardi di dollari, impresa in cui nessuno era riuscito prima. Per la precisione, secondo l’indice Bloomberg Billionaires, mercoledì scorso la ricchezza personale di Bezos valeva circa $ 202 miliardi.

“Per anni col suo negozio di materiale elettrico ha avuto benessere per se e per la famiglia. Pagava tasse salate e l’affitto, lo stipendio a due dipendenti e tutto correva normalmente, ma poi è intervenuta la distribuzione via internet. “Ordini, ti portano a casa il materiale e paghi meno di quanto pago io al grossista lo stesso pezzo”.

Ormai quel negozio è l’ombra di se stesso, niente più dipendenti, pochissimi clienti, lavora per pagare l’affitto e le tasse. Perchè tiene ancora aperto ? Mi dice …Ho passato gli anni belli della mia vita qui dentro e chiudere mi sembra morire. L’orgoglio di un piccolo imprenditore contro Amazon e simili che giocano a chi ne fa chiudere di più fino a radere al suolo il commercio al dettaglio. Però, quando avranno tutto in mano, potranno decidere anche di alzare i prezzi perchè non servirà più la micidiale concorrenza sleale contro i piccoli.”

Giulio Rossi Valdisole

…la ricchezza del CEO di Facebook (FB), Mark Zuckerberg ha superato i 100 miliardi di dollari.

Il CEO di Tesla (TSLA) Elon Musk, con un patrimonio netto di $ 96 miliardi ( a dispetto del colossale indebitamento delle sue aziende), è vicino a eguagliare la ricchezza di Zuckerberg. Il fondatore di Microsoft (MSFT) Bill Gates lo ha già fatto (124,3 miliardi).

Presentato da Romano Pisciotti

TESLA …e le formiche

La multinazionale fondata da Elon Musk ha iniziato la costruzione dell’impianto di Grünheide, nel Brandenburgo, a pochi chilometri da Berlino, che dovrebbe essere inaugurato nel 2021. I lavori stanno accumulando ritardi su ritardi a causa  delle formiche!

Obblighi ambientali

A gennaio Tesla ha ricevuto il via libera dal governo tedesco per la costruzione dello stabilimento. Tra gli obblighi contratti dall’azienda americana c’è anche quello di preservare una particolare specie di formiche in via di estinzione. Secondo la Süddeutsche Zeitung, la casa automobilistica deve ora disotterrare e poi trasferire numerose colonie di formiche usando «pale e piccoli escavatori». Un lavoro che si sta dimostrando molto più complicato del previsto e che ha allungato inesorabilmente i tempi.

Notizie dal web

Romano Pisciotti