MARE OCEANO

Mare oceano

Odore di brezza

e profondo infinito

nel rosso fuoco

di un tramonto

che non penetra

il verde cupo

del grande mare

ma entra nell’anima

e nei ricordi

disegnando i sogni

nei miei occhi.

Per sempre marinaio,

divido con l’oceano

respiro e battito,

e so che

tornerà a cercarmi

quando il tramonto

sarà senza colori.

 

Romano Pisciotti

Rome Business School campus in Nigeria

Back to November 2018 when we hosted the Founding President, Professor Antonio Ragusa at the Rome Business School campus in Nigeria.

The Country Director, Humphrey Akanazu (Ph.D) and some Faculty members seized the opportunity to deliberate on ways to maintain top notch Educational services, in the MBA,  Master programs and Executive Education Courses.

There are a range of programs and courses, that we are extremely positive would be of benefits to you in your career endeavors.

You too can also be a part of these success stories by enrolling for any of our Master Programs or Executive Education courses.

For enquiries, kindly contact us on 09067556524 or send us a mail via Nigeria@romebusinessschool.it

Romano Pisciotti, teacher at the Rome Business School

Rome Better Rome Business School campus in Nigeria Romano Pisciotti

Romano Pisciotti Rome Business School campus in Nigeria Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

Gilda

Gilda Streamline X Coupé realizzata nel 1955 dalla Ghia su disegno di Giovanni Savonuzzi, che la battezzò così in omaggio all’attrice americana Rita Hayworth.

La Gilda, pezzo unico al mondo, attualmente di proprietà di un collezionista californiano.

Il modello Gilda appare come l’emblema dello spensierato ottimismo degli anni Cinquanta giunto in Italia con qualche ritardo da oltreoceano anche attraverso il cinema e la letteratura. L’attenzione per il “Sogno americano” spinge il creativo a “caricare” il disegno di valenze emotive, non certo razionali. Col ricorso alle pinne, logica e follia, ragione ed emozione si fondono in un cocktail esplosivo, eroico ed erotico al tempo stesso.

TORINO 1955 37 SALONE INTERNAZIONALE AUTOMOBILE auto car GILDA GHIA 4:

TORINO 1955 37 SALONE INTERNAZIONALE AUTOMOBILE auto car 1024x768 Gilda Romano Pisciotti

Presentata da Romano Pisciotti

Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato.

Dalla primavera del 2004, in via dell’Arcadia, esiste il Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato.

images 4 Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato. Romano Pisciotti

Il fine del museo è di raggruppare tutti i mezzi, precedentemente dislocati separatamente presso le Polizie di città diverse, che sono stati e sono tuttora strumenti indispensabili dell’attività del Corpo, per sollecitare la curiosità dei cittadini con veicoli rari e, come tali, facenti parte della cultura e della tradizione.

1970 squadra volante ar 2600sprint 1 Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato. Romano Pisciotti

I visitatori possono apprezzare i modelli che hanno fatto la storia della Polizia, a partire dalla prima volante, la mitica Alfa Romeo 1900 nera del 1958, di cui fu elaborata una versione speciale, provvista di parabrezza blindato, tetto apribile e protezioni ai pneumatici anteriori; le vetture di rappresentanza OM 469 Sport del 1030, l’Alfa Romeo 6C 2300 del 1934, la Lancia Artena del 1939, i mezzi Dodge della Questura, con sirena installata sul parafango destro; la prima “Volante”, la mitica Alfa Romeo 1900 TI Super nera, uscita di fabbrica con il parabrezza anteriore sdoppiato blindato, tetto apribile e catenelle parapneumatici anteriori. Sono esposti, inoltre, vari modelli di Moto Guzzi, (Guzzino 65, Airone 250, Falcone 500), il Prinoth cingolato da neve per il soccorso alpino e la De Tomaso blindata del 1979 per i servizi di scorta.

 

comm p pia giulia 1600super 1 Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato. Romano Pisciotti

images2 Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato. Romano Pisciotti

Romano Pisciotti: like

La Nigeria ha le maggiori riserve di gas in Africa

SBLOCCARE IL GAS NATURALE PER AIUTARE A GENERARE LA CRESCITA ECONOMICA

La Nigeria ha le maggiori riserve di gas in Africa, meno del 25% di tali riserve è oggi sfruttato.

Le società petrolifere presenti in Nigeria continuano a contribuire allo sviluppo economico del paese fornendo gas per soddisfare le esigenze domestiche, la produzione di energia e i processi industriali. Il gas è soprattutto consegnato al mercato di esportazione del gas naturale liquefatto (GNL)

La distribuzione nel Paese, sino a pochi anni fa, era vincolata a piccole condotte private, come ad esempio quella di SHELL, per la fornitura a impianti di generazione di corrente elettrica in aree private ben definite. Esistono diversi progetti per la creazione di centrali con turbine a gas.

Il Governo Federale della Nigeria ha reso prioritario sbloccare e sfruttare il potenziale di questa risorsa per aumentare la fornitura di energia domestica e industriale, aumentare gli standard di vita e sostenere la crescita economica e la diversificazione sostenibili.

ESPANSIONE DELLA PRODUZIONE DI GAS

E’ in via di potenziamento la produzione di gas naturale per l’utilizzo domestico. Ci sono ambizioni di crescita nei settori off-shore che includono l’espansione della produzione di gas naturale.
Il gas rimane una risorsa strategica in un mercato globale sempre più competitivo.

Per la Nigeria la “riserva” principale di gas è il recupero dello stesso nelle aree di produzione petrolifera, dove attualmente viene, minimamente, utilizzato per la re-iniezione nei pozzi, mentre la gran quantità è ancora bruciata nell’atmosfera.

Le attuali opportunità di utilizzare il gas in Nigeria includono: Gas per re-iniezione, Gas per energia, Gas per petrolchimica (come materia prima), Gas naturale liquefatto (GNL), Gas di petrolio liquefatto (GPL) e Gas naturale compresso (GNC).

AUTOTRAZIONE

In Nigeria, l’uso del metano come carburante per autotrazione presenta gli ovvi vantaggi che stanno portando in tutto il mondo a una nuova valorizzazione di questo carburante, ma occorre aggiungere che il Paese, pur essendo uno dei maggiori produttori di petrolio, non è autosufficiente nella produzione di benzina e gasolio:

i prodotti raffinati sono importati e il Governo versa un notevole contributo per calmierarne il prezzo sul mercato locale; oltre a ciò occorre tener presente che il prezzo del gasolio è superiore a quello della benzina e che l’ottanta percento dei trasporti sono effettuati su gomma….è chiaro, da ciò, che i risparmi in gioco nell’utilizzo del metano (GNC) costituiscano un obbiettivo per il Paese e per gli autotrasportatori.

Alcune società sono già impegnate nella distribuzione del gas con auto cisterne per il rifornimento di alcuni clienti o alcuni piccoli distributori, oggi si sta potenziando questa distribuzione con la creazione di vere stazione di servizio e centri di stoccaggio.

Motor Parts Industry, concessionario IVECO

Presentato da Romano Pisciotti ( ITALMOTOR)

Codice di Chitarrella

Chitarrella: chi era costui? L’unico fatto certo è che egli pubblicò, nel 1750, un trattato nel quale codificava le regole dello Scopone e di altri due giochi di carte in voga al suo tempo: il Mediatore e il Tressette. Per il resto nulla si sa di preciso: forse era un prete napoletano, forse un monaco domenicano.

Validità del Codice di Chitarrella: l’aspetto più importante delle regole del Chitarrella è quello di stabilire normativamente per il gioco dello “Scopone scientifico” e regole per vincere;  tuttavia, se entriamo nello specifico delle tecniche di gioco, il Codice del Chitarrella presta il fianco a molte critiche e molte regole vanno prese con le molle.

Nella vita, come nella gestione di un’azienda o in una semplice partita, non è detto che le regole si debbano scrivere nella roccia, avere valore assoluto e durare nel tempo…

FINORA ABBIAMO FATTO BENE, CONTINUIAMO COSI’

…che fa il paro con “cavallo che vince non si cambia”

Ho sempre odiato questa frase! Incarna tutto ciò che è sbagliato nelle menti chiuse nel mondo degli affari, “Finora abbiamo fatto bene” e questo può essere vero per il passato, come stai affrontando il futuro?

Vincetre sempre Codice di Chitarrella Romano Pisciotti

Romano Pisciotti

Cars were built with love

 

ItEng.version Cars were built with love Romano Pisciotti
It:Eng.version

Once-upon-a-time cars were built with love – meticulously engineered, the metal sculpted and interiors crafted by specialists.

images 1 Cars were built with love Romano Pisciotti

The motor car had value, not only materially but emotionally.

These were not throwaway objects. In the age of mass-production, hyper-consumption and a growing awareness of the environmental damage from “fast fashion” – be it clothing or cars – many are examining their approach to consumption. It is one thing to subscribe to electrification, yet true sustainability is about reuse – breathing new life into objects that already exists.

Nargess Banks

 

Le auto erano costruite con amore: meticolosamente progettate, il metallo scolpito e gli interni realizzati da specialisti.

Ferrari California Cars were built with love Romano Pisciotti

L’automobile aveva un valore, non solo materialmente ma emotivo.

Questi non erano oggetti da buttare.

Nell’era della produzione di massa, dell’iperconsumo e della crescente consapevolezza del danno ambientale causato dalla “moda veloce” – che si tratti di abbigliamento o auto – molti stanno riconsiderando il loro approccio al consumo.

images4 Cars were built with love Romano Pisciotti

Una cosa è iscriversi all’elettrificazione, ma la vera sostenibilità riguarda il riutilizzo: respirare nuova vita in oggetti già esistenti.

(traduzione di Romano Pisciotti)

COMMENTO:

Yes … of course we cannot travel using old and polluting cars, the article urges us not to build for rapid consumption … this is the real message.

Si…certo non possiamo viaggiare usando auto vecchie e inquinanti, l’articolo invita a non costruire per un rapido consumo…questo è il vero messaggio.

R.P.