Piero Calamai

Una scalinata, dopo sessantacinque anni di vergogna e menzogne: Calamai ha disceso tutti gli scalini del silenzio sino alla morte.

IMG 5697 1024x534 Piero Calamai Romano Pisciotti
Oggi un piccolo riscatto, tardivo e senza troppo rumore, per un Comandante amato dal suo equipaggio e disonorato da chi ha sotterrato la verità per codardia o convenienza.
Forse, si chiude così la storia dell’Andrea Doria e del suo Comandante: due anime legate, da tempo, in quello scafo squartato da una prua rinforzata e dall’imperizia di altri uomini.

IMG 5698 Piero Calamai Romano Pisciotti

IMG 5702 Piero Calamai Romano Pisciotti

Romano Pisciotti

PESCANDO ALL’INFERNO

PESCANDO ALL’INFERNO

(di Romano Pisciotti)

Le rabbiose onde

di Nettuno,

impavidi eserciti

scagliati sulle rocce

in furiosi assalti,

reclamano spazi

terre e vite.

Sulla muraglia,

a picco sull’inferno,

si radunano donne

in preghiera silenziosa 

per chi,

in mare aperto,

non ha riparo.

Madri e spose

pregano 

per uomini coraggiosi,

stremati dalle reti,

che devono trovare

luce e forza 

per tornare vivi.

 

Romano

NOTTI D’ARGENTO

NOTTI D’ARGENTO

(di Romano Pisciotti)

Il mare non restituisce 

tutti i ricordi,

i morti e i sogni

rimangono 

sul fondo dell’immenso

come relitti condannati

sotto il rombo dell’onda

a naufragi eterni.

Nelle notti d’argento

tornano a navigare,

per vivi e morti,

nostalgia e paure

poi, i cannoni

cancellano i volti.

Il dolce garbino

accarezza le lacrime

muovendo verso casa

le vele rimaste vive.

Romano 

Victoria nobis vita

Con i cannoni mozzati, il Vittorio Veneto lascia Taranto per sempre; è quasi banale e scontato il parallelo con un Paese che sta perdendo ogni gloria, ogni voglia di lottare: l’Italia si sta sciogliendo in un meticciaggio di bassa lega che nulla a che vedere con l’arricchimento frutto di mescolanza di culture, l’Italia si è piegata alla fantafinanza e alla falce mortale del globalismo.

Mentre politicanti e giornalai festeggiano la fine dell’Italia industriale, la fine di quella Nazione orgogliosamente operosa, la fina di una Patria madre di cultura e d’imprenditori illuminati, il Vittorio Veneto, simbolo dell’ultima vittoria e del sacrificio di un popolo, attraversa, con il buio, il canale navigabile che separa l’Arsenale dagli orizzonti, dai sogni e dalle passioni.

La nave si consegnerà ai turchi che la faranno a pezzi…noi ci siamo abituati a consegnare le nostre navi, armate o disarmate, questa volta non si andrà a Malta, ma in un cantiere di demolizione dell’alleato NATO che ha occupato parte della Libia e, minacciando i nostri interessi, si sta impegnando nel creare problemi nel Mediterraneo.

Addio Vittorio Veneto, almeno sei ancora riuscito a salpare con le note del Piave, prima che “oh bella ciao” diventi inno nazionale….

 

Romano Pisciotti

video: 

Victoria nobis vita

 

Classic super yacht Nahlin

Classic superyacht Nahlin celebrates 91st birthday

The extraordinary motor yacht was part of a fifteen year campaign to rescue the steamship from dilapidation in Romania, in which her designers G. L. Watson & Co, were the major instigator. Nicholas Edmiston and a yachtsman named William Collier discovered the vessel in dire straits, and after 15 years of negotiation, returned the vessel to the United Kingdom in 1999.

yacht 2 Classic super yacht Nahlin Romano Pisciotti

German shipyard Nobiskrug undertook the body of the restorative work during a monumental rebuild between 2005 and 2010, while G. L. Watson & Co oversaw and project managed the rebuild. Blohm & Voss Repair GmbH in Hamburg were charged with her engineering. 

yacht 3 Classic super yacht Nahlin Romano Pisciotti

The classic superyacht now has diesel engines, and her contemporary interiors were designed by Rémi Tessier. She has a top speed of 18 knots. 

Romano Pisciotti LIKE

https://shop.superyachttimes.com/report/superyacht-times-the-state-of-yachting-2020?utm_source=syt&utm_medium=article_banner&utm_content=variant0

Italia paese marittimo: sfide e opportunità

L’Accademia navale di Livorno, la Marina Militare e Limes vi invitano a una giornata di dibattito sul rapporto tra l’Italia e il mare.

La giornata annovera la lectio magistralis di Alessandro Barbero e l’intervento di S. E. R. Monsignor Vincenzo Paglia, oltre ai saluti del capo di Stato maggiore della Marina, Amm. Giuseppe Cavo Dragone, e alle conclusioni del comandante delle Scuole della Marina Militare, Amm. Enrico Credendino.

Presentato da Romano Pisciotti