Il caso Biancaneve e del bacio del Principe

Il caso Biancaneve e del bacio del Principe ci dimostra che l’onda del politically correct ci sta sfuggendo un po’ troppo di mano

IMG 4923 Il caso Biancaneve e del bacio del Principe Romano Pisciotti

Un bacio senza consenso è un bacio rubato e, come tale, potrebbe essere il preludio a qualcosa di ambiguo, molto ambiguo. E pure a qualcosa che potrebbe creare uno scompenso psicologico, una turba. E finanche, e attenzione qui: potrebbe essere qualcosa di turpe che porterebbe irrimediabilmente a uno stupro. Sipario.

IMG 4929 819x1024 Il caso Biancaneve e del bacio del Principe Romano Pisciotti

Insomma, il Principe Azzurro adesso non è nemmeno più libero di dare un bacio alla sua Biancaneve.

IMG 4931 1024x768 Il caso Biancaneve e del bacio del Principe Romano Pisciotti

IMG 4938 Il caso Biancaneve e del bacio del Principe Romano Pisciotti

Biancaneve e il bacio del Principe: il #politicallycorrect ci sta sfuggendo un po’ troppo di mano

Schermata 2021 03 17 alle 11.44.23 Il caso Biancaneve e del bacio del Principe Romano Pisciotti

Presentato da Romano Pisciotti

La Cina verso il primo calo della popolazione in 70 anni

La Cina ha posticipato la pubblicazione del nuovo censimento (il settimo), ma nega che, come sostenuto dal Financial Times, il documento certifichi il primo declino demografico del paese dai tempi del disastroso “balzo in avanti” voluto da Mao Zedong negli anni Cinquanta.

 

Il quotidiano cinese Global Times afferma che se i nuovi calcoli ufficiali indicheranno una popolazione inferiore all’1,4 miliardi registrati nel 2019 è probabile che ci sia stato un errore statistico in precedenza. Il censimento sarebbe infatti più accurato delle relazioni redatte annualmente. A ogni modo, la testata sostiene che la diminuzione del numero di abitanti dovrebbe iniziare nel 2022, ponendo fine a un quinquennio di crescita.

cina La Cina verso il primo calo della popolazione in 70 anni Romano Pisciotti

La crescita demografica è un fattore determinante nello sviluppo di una collettività. In particolare, le grandi potenze hanno bisogno di una popolazione giovane per perseguire le loro ambizioni geopolitiche.

Niccolò Locatelli
Coordinatore di Limesonline

Per registrarti alla newsletter clicca qui.
PER ABBONARTI ALLA VERSIONE ONLINE DI LIMES CLICCA QUI.

Per abbonarti alla versione cartacea di Limes clicca qui.
Per informazioni e problemi tecnici scrivi al servizio clienti.

Presentato da Romano Pisciotti

ATTENTION TO THE TRANSITION …. ECOLOGICAL

It is necessary to understand that the technology that will drive the energy transition, whether through green mobility or renewable energy, is mineral-intensive.

Copper, zinc and aluminum are used in the production of photovoltaic panels, wind turbines and electric vehicles.

The consumption of these metals is set to increase dramatically with the development of energy and green mobility, especially since these technologies are particularly mineral-intensive. An offshore wind farm requires 17 times more metal than a gas-fired power plant of the same capacity, an onshore wind farm eight times more and a photovoltaic park nine times more.

DISASTRO ATTENTION TO THE TRANSITION .... ECOLOGICAL Romano Pisciotti

Copper is a key component in the energy transition: while a natural gas power plant needs a ton of copper to produce one megawatt of electricity, it takes twice as much to produce the same amount of energy with onshore wind and three times as much for photovoltaic panels.

The same goes for electric vehicles, which require three to four times more copper than internal combustion vehicles.

MINERALE ATTENTION TO THE TRANSITION .... ECOLOGICAL Romano Pisciotti

All these metals have a common denominator: they are produced by the mining industry, often by companies whose mining or transport activities are often the subject of controversy, with practices that are criticized or even discredited, by those who promote the cause of sustainable development

cile ATTENTION TO THE TRANSITION .... ECOLOGICAL Romano Pisciotti

Browsing the web, translation by Romano Pisciotti

OMERO E CICERONE…SUPREMATISTI?!

Niente più Omero e Cicerone, Socrate e Platone. La Howard University chiude il dipartimento di studi classici, perché i grandi della letteratura antica erano tutti maschi e bianchi (??!!), quindi “suprematisti”

università OMERO E CICERONE...SUPREMATISTI?! Romano Pisciotti

Founded in 1867, Howard University is a private research university comprised of 13 schools and colleges.

Students pursue studies in more than 120 areas leading to undergraduate, graduate and professional degrees. To date, Howard has awarded more than 130,000 degrees in the arts, the sciences, and the humanities. The historic main campus sits on a hilltop in Northwest Washington blocks from the storied U Street and Howard Theatre. We are two miles from the U.S. Capitol where many students intern, and scores of alumni shape national and foreign policy.

logo OMERO E CICERONE...SUPREMATISTI?! Romano Pisciotti

La Howard University è un’università privata storicamente nera e fin dalla sua fondazione aperta a tutti senza distinzione di sesso, religione e razza, che si trova a Washington …

Howard University has moved to dissolve its classics department, frustrating students and professors connected to the program. (Toni L. Sandys/The Washington Post)

“There are plenty of students here who care deeply about the classics,” said Sarena Straughter, who is studying political science and Latin. “It’s really necessary to keep the focus on Black students in the classics and making sure that they have the same chance of attaining that as any other student does in the U.S.”

 

Romano Pisciotti…sconcertato!

CURIA REGIS

Bandiera Inglese e italiaa CURIA REGIS Romano Pisciotti

Curia regis Nel Medioevo, organismo con il compito di amministrare la giustizia e di consigliare il sovrano in materia politica ed economica. Il termine poteva riferirsi sia all’assemblea dell’aristocrazia feudale, di alcuni cavalieri e delle alte cariche ecclesiastiche, che veniva convocata in particolari occasioni, sia al gruppo ristretto di consiglieri del sovrano.

https://www.treccani.it/enciclopedia/curia-regis/

Curia Regis” in Latin means “king’s court.” It is also termed as King’s Court or Aula Regis. Curia Regis refers to the Norman English court with a body of advisors, who traveled with the king, advised him on political matters and acted as an appellate court in complicated cases. Later, the functions of the curia regis became exclusively judicial in nature.

Schermata 2021 05 03 alle 18.23.29 CURIA REGIS Romano Pisciotti

Il Re è la fonte di ogni potere, egli quindi in linea teorica ha anche il potere di risolvere le controversie. Tuttavia se da un lato il re organizza un proprio Tribunale (Curia Regis), dall’altra parte riserva a tale Corte unicamente le cause dal suo punto di vista più importanti: la Curia Regis ha competenza a risolvere le cause relative alle finanze regie, all’investitura dei vassalli, alla proprietà ed al possesso dei beni immobili, nonché alle cause penali fonte di pericolo per la pace del Regno. Il Re è direttamente a capo della Curia Regis.
Per tutte le altre cause vengono istituiti dei Tribunali locali: le Corti Baronali. Esse sono strutturate nel singolo feudo, coordinate dal signore feudale.

Schermata 2021 05 03 alle 18.06.04 CURIA REGIS Romano Pisciotti

Guarda le slides:

10748757

 

Presentato da Romano Pisciotti

Foto del 25 10 19 alle 12.32 1024x683 CURIA REGIS Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

Classic super yacht Nahlin

Classic superyacht Nahlin celebrates 91st birthday

The extraordinary motor yacht was part of a fifteen year campaign to rescue the steamship from dilapidation in Romania, in which her designers G. L. Watson & Co, were the major instigator. Nicholas Edmiston and a yachtsman named William Collier discovered the vessel in dire straits, and after 15 years of negotiation, returned the vessel to the United Kingdom in 1999.

yacht 2 Classic super yacht Nahlin Romano Pisciotti

German shipyard Nobiskrug undertook the body of the restorative work during a monumental rebuild between 2005 and 2010, while G. L. Watson & Co oversaw and project managed the rebuild. Blohm & Voss Repair GmbH in Hamburg were charged with her engineering. 

yacht 3 Classic super yacht Nahlin Romano Pisciotti

The classic superyacht now has diesel engines, and her contemporary interiors were designed by Rémi Tessier. She has a top speed of 18 knots. 

Romano Pisciotti LIKE

https://shop.superyachttimes.com/report/superyacht-times-the-state-of-yachting-2020?utm_source=syt&utm_medium=article_banner&utm_content=variant0

VIVA I CONTANTI

 

Schermata 2021 04 30 alle 10.03.09 VIVA I CONTANTI Romano Pisciotti

Perché questo libro?

Da quando esiste il denaro, pagare in contanti è la cosa più naturale di questo mondo. Ed è sempre filato tutto liscio, finché le banche non hanno scoperto di potere raschiare via soldi anche da lì.

Hanno così inventato la guerra ai contanti o, per darle più autorevolezza, la War on Cash. Furbescamente hanno messo in giro la storiella della lotta all’evasione. Così hanno tirato dalla loro parte anche persone oneste e alcune forze politiche.

In realtà varie ricerche e valutazioni di economisti non omologati attestano la scarsissima utilità della lotta al contante contro l’evasione fiscale, a fronte di gravi controindicazioni (cap. 8). A proposito, pure i telefonini facilitano attività criminali: bisogna proibire anche i cellulari? A banche e società per i pagamenti elettronici non importa nulla della legalità, il loro unico obiettivo è fare una cresta ogni volta che uno compra qualcosa.

Che gli italiani usino troppo i contanti è una frottola. Li usano quanto i tedeschi, ma in Germania nessuno li colpevolizza. Anzi, la loro banca centrale difende in tutti i modi il denaro contante, all’opposto di quella italiana (cap. 9). Già, mala Bundesbank ha a cuore l’interesse dei suoi concittadini, la Banca d’Italia quello dei banchieri. Un’altra trovata senza prove è che il contante sia fonte di contagio per il coronavirus (cap. 4).

Comunque i contanti convengono non solo a chi li riceve (commercianti, artigiani ecc.) ma anche ai consumatori (cap. 1). Il piano Cashless col cashback, la lotteria degli scontrini, i crediti d’imposta ecc. non ribaltano il discorso. Anzi lo peggiorano, pesando per 4,7 miliardi sul non florido bilancio dello Stato italiano (cap. 5).

A parte i pagamenti, i contanti sono insostituibili come riserva di valore. I soldi su conti e libretti sono moneta bancaria e le banche possono fallire. Le banconote sono la moneta della banca centrale, che non fallisce.

Questo libro contiene anche consigli pratici. Riporta la normativa su banconote, cassette di sicurezza ecc., e confronta con pregi e difetti per un risparmiatore (cap. 21):

• contanti
• titoli di Stato anche esteri
• buoni fruttiferi postali
• fondi e polizze
• oro

Viva i contanti

di Beppe Scienza
Ponte alle Grazie, 204 pagine, 15 euro.
Codice ISBN: 9788833316147

Romano Pisciotti, LIKE

Scarcerati tutti gli ex terroristi italiani arrestati in Francia.

La scorsa settimana l’Italia ha arrestato a Caserta un terrorista tunisino sospettato di essere complice dell’autore della strage di Nizza e lo ha consegnato alle autorità francesi.
Non abbiamo aspettato 3 anni di burocrazia giudiziaria per consegnarlo, e neppure gli diamo ospitalità per 30 anni.
(Giulio Rossi Valdisole)
Schermata 2021 04 30 alle 08.53.13 Scarcerati tutti gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Romano Pisciotti
Per tutti il percorso giudiziario potrà richiedere anni: nel frattempo gli imputati saranno in libertà vigilata. Notificate le richieste di estradizione.

“Fino a 2 o 3 anni” saranno necessari per l’effettiva estradizione degli ex terroristi italiani arrestati oggi in Francia. Lo hanno detto fonti dell’Eliseo, precisando l’iter giudiziario che si aprirà con le udienze caso per caso in corte d’appello. Saranno poi possibili ricorsi in Cassazione, quindi – una volta conclusa la procedura – starà al primo ministro emanare un decreto di estradizione. Contro il quale potrà, ancora una volta, essere opposto ricorso davanti al Consiglio di stato. Con gli arresti di oggi non ci sono altre richieste di estradizione di ex terroristi rossi rifugiati in Francia, secondo quanto si apprende dal ministero della Giustizia. Tra l’altro è scopntato che nella procedura vengano vagliate anche le condizioni di salute ad esempio di Petrella e Pietrostefani.

Romano Pisciotti: l’estradizione è un fatto politico o di sudditanza tra Stati, lo Stato più forte ottiene ciò che vuole. Nel caso francese, Macron strizza l’occhio all’elettorato di destra… per come stanno andando le cose, rimarrà solo l’ennesima dimostrazione di debolezza italiana.

Foto del 25 10 19 alle 12.32 1024x683 Scarcerati tutti gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Romano Pisciotti
Romano Pisciotti

 

Conflitto primordiale

Capolavoro di Melville, Moby Dick (1851) è insieme un appassionante romanzo d’avventura e una potente allegoria del conflitto primordiale tra l’uomo e le forze misteriose della natura, una tragica epopea piena di sangue e di morte e una profonda metafora dell’umano destino, della disperante ambiguità del vivere in cui l’uomo si dibatte senza possibilità di scelte definitive. Il mare, omerico e biblico al tempo stesso, è il regno dei mostri, del terrore, delle immense profondità che sfuggono alla comprensione umana. La balena bianca contro la quale lotta ostinatamente e inutilmente Achab è un’incarnazione del mitico Leviatano, un abbagliante simbolo dell’assurdità del mondo. L’eroico capitano è un Faust orgoglioso e dolente che vuole distruggere nell’odiato animale il male stesso. Il viaggio del Pequod a caccia del mostruoso cetaceo evoca un’umanità alla ricerca di senso in un’affannosa esplorazione che tuttavia conduce solo a riconoscere l’ineffabilità dell’essere.

Schermata 2021 02 16 alle 17.18.13 Conflitto primordiale Romano Pisciotti

Presentato da Romano Pisciotti

9788811810919 92 310 0 75 Conflitto primordiale Romano Pisciotti

Ci vuole…fegato

 

Caro Stefano,

Dopo la grande festa di Livorno, i ricordi hanno trovato l’infinito di un abbraccio commosso; di quell’incontro rimane anche il calore e l’emozione del sorriso di un cuore che, da qualche tempo, batteva in un corpo provato.

Tornare a Livorno, per te, è stato difficile, non solo per il viaggio con la scorta di pillole…ma è stato, forse, più difficile di chiunque sollevare la coperta del tempo e rivedere un corpo giovane e forte, così diverso dall’uomo che s’appoggiava ad un inseparabile bastone.

Caro Stefano, siamo invecchiati tutti, e tutti abbiamo avuto buone razioni di sorrisi e di lacrime. I tuoi occhi brillanti e la tua barba capricciosa già nascondevano battaglie molto più importanti dei fastidiosi acciacchi.


Altri anni si sono aggiunti a quei quaranta e, recentemente, anche tanta paura.

Sapevamo che il brigantino interrato non salperà prima d’aver completato l’equipaggio…già sappiamo che ci attende un tempo comune, promessa di brezze fresche dal sapore salino, promessa di un viaggio infinito…MA NON OGGI…

Rinasci, Stefano, a nuova vita!!

Con affetto, da tutti noi.

Ricordiamoci che per troppi assenti neppure c’è stata la gioia di arrivare a quel quarantesimo.

Romano

 

Schermata 2021 03 17 alle 11.44.23 Ci vuole...fegato Romano Pisciotti

Romano Pisciotti